International Workshop
0 commenti 31 maggio 2011

L’imprenditore sociale allarga i confini. Certamente guardando ai campi di applicazione e alle forme organizzative, ma anche – in senso letterale – considerando i contesti territoriali. Sono infatti molte le suggestioni provenienti dall’estero come abbiamo cercato di riassumere nel Manifesto del Workshop che trovate nella sezione di Iris Files (anche in inglese). Forti di alcune visite studio nel Regno Unito e in Finlandia, abbiamo deciso di dedicare una parte dell’evento (una o più sessioni, vedremo) a esperienze internazionali che riprendano i temi di questa edizione: storie di imprenditori sociali e azioni intraprese dalle organizzazioni per fare empowerment della risorsa imprenditoriale attraverso formazione, accompagnamento, management sostitutivo, politiche di genere, ecc. A questo allargamento di orizzonte dovrebbe corrispondere un allargamento della platea dei partecipanti al Workshop sia in termini quantitativi, sia di provenienza. Pensiamo, ad esempio, a giovani che hanno concluso o stanno concludendo il loro percorso di studi e che sono alla ricerca di suggestioni per le loro startup, guardando sia all’innovazione “della porta accanto”, ma anche ad esperienze maturate in ambiti decisamente più distanti ma non per questo meno interessanti. Sarà The Hub Rovereto a gestire la “l’internazionale” del Workshop, confermando così una collaborazione avviata ormai tre anni fa e proseguita lo scorso anno con la fortunata esperienza della Startup Hack.

commenti