Finanza e terzo settore
0 commenti 2 aprile 2012

Si chiama “Osservatorio UBI Banca sulla Finanza ed il Terzo Settore”; è il nuovo osservatorio promosso da UBI Banca, in collaborazione con Aiccon e Isnet, che si pone come riferimento per l’elaborazione e diffusione di dati relativi al fabbisogno finanziario del terzo settore.

Le prime rilevazioni (del 2011 su un campione di 500 cooperative sociali) hanno riguardato i rapporti tra istituti di credito e cooperative sociali. Dall’indagine sembra emergere che le cooperative sociali, per affrontare la crisi, stanno rivedendo i propri obiettivi strategici, orientando le energie per consolidare le relazioni, i partenariati, le aggregazioni.

Qualche dato (per maggiori informazioni: UBI Banca, Aiccon, Isnet):

* percezione relativamente all’applicazione di condizioni particolari per il terzo settore rispetto alle imprese for profit: più del 50% ritiene che le banche non siano in grado di valorizzare le loro peculiarità e che non riservino condizioni personalizzate per il terzo settore

* previsioni entrate per il 2012: sono più ottimiste le cooperative sociali che operano in prevalenza a favore del mercato rispetto a quelle che operano in relazione prevalentemente con il pubblico

* servizi bancari e finanziari di cui le cooperative sociali si avvalgono maggiormente: prodotti/prodotti servizi legati all’operatività quotidiana (bonifici, stipendi…). Il ricorso a finanziamenti riguarda appena 1 cooperativa su 4. Molto basso l’uso di strumenti per la raccolta fondi

commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>