Nuove pratiche con il Sud. Spazi da non perdere
0 commenti 25 settembre 2015

Viviamo nello spazio, in questi spazi, in queste città, in queste campagne, in questi corridoi, in questi giardini. Ci sembra evidente. Ma non è evidente, non è scontato. È reale, evidentemente, e probabilmente razionale, quindi, si può toccare. Ci si può perfino lasciare andare a sognare.

Con questa citazione di Georges Perec, Fondazione Con il Sud, in occasione del suo nono anniversario, lancia l’evento Nuove pratiche con il Sud. Spazi da non perdere, una tre giorni (15-17 ottobre 2015) di eventi presso l’Ecomuseo Mare Memoria Viva di Palermo, promossa in collaborazione con Fondazione Sicilia e in coincidenza con la seconda edizione di Nuove Pratiche Fest.

La manifestazione è un’occasione per affrontare i temi che riguardano lo sviluppo del Sud, l’importanza della coesione sociale e il ruolo del terzo settore e del privato sociale in questo processo. Il tema principale sarà il rapporto tra sociale e cultura attorno a quello più ampio dei beni comuni, degli spazi di una comunità, intesi sia come luoghi fisici ma anche come spazi di incontro e di partecipazione, da recuperare e valorizzare.

“Gli spazi da non perdere sono quelli rigenerati da comunità di persone attive, sono occasioni di cambiamento e lavoro, sono gli spazi che pubblico e privato possono abitare insieme per il benessere comune. Esistono e si possono incontrare, ma perché si moltiplichino bisogna conoscerli, dargli valore, cambiare prospettiva, fargli spazio.”

Programma

???????????

commenti