Esperimenti di corporate social innovation
0 commenti 19 maggio 2017

L’affermazione di un nuovo modello di sostenibilità nelle imprese moderne dipende sempre di più dalla capacità di creazione di valore economico e sociale condiviso, sia all’interno che all’esterno dei confini dell’impresa stessa. La predisposizione di alleanze e nuove forme di partnership permette di allineare obiettivi economici a obiettivi sociali con lo scopo di creare valore sia per le imprese sia per gli altri soggetti dell’ecosistema. Ne consegue che la progettazione di modelli partecipativi in grado di assorbire o produrre innovazione sociale ha bisogno di rivedere i confini delle organizzazioni e favorire una permeazione di informazioni all’interno e verso l’esterno, attraverso la predisposizione di sistemi di innovazione aperta, ed in particolare di sistemi di intermediazione aperta. È quindi necessario comprendere in che modo si può favorire lo scambio di innovazione sociale all’interno di un ecosistema di organizzazioni e quali sono i benefici collettivi che derivano da un modello di innovazione sociale.

 

Questo tema sarà occasione di confronto della sessione Esperimenti di corporate social innovation come modelli di innovazione sistematica e innovazione diffusa, in programma per venerdì 26 maggio all’interno dell’XI Colloquio Scientifico sull’impresa sociale (Firenze, 26-27/5/17).

 

ESPERIMENTI DI CORPORATE SOCIAL INNOVATION COME MODELLI DI INNOVAZIONE SISTEMATICA E INNOVAZIONE DIFFUSA

Venerdì 26 maggio 2017 | ore 15.30
Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa, Università di Firenze
Colloquio Scientifico sull’impresa sociale

 

A cura di Riccardo Maiolini (John Cabot University – LUISS Guido Carli)

Dynamic capabilities e innovazione sostenibile per la Corporate Social Innovation
Riccardo Maiolini (John Cabot University – LUISS Guido Carli)

Innovation in social organizations: the case of gamification
Gianluca Sgueo (New York University Florence)

L’innovazione dei modelli di business nel paradigma della sharing economy: il caso del car sharing
Elio Petti, Riccardo Maiolini, Francesco Rullani (LUISS Guido Carli)

L’impatto della social vocation sull’equity crowdfunding in Italia: un multiple case study
Ezio Marinato, Rosangela Feola, Roberto Parente (Università degli Studi di Salerno)

 

PROGRAMMA COLLOQUIO SCIENTIFICO

1200x600px

commenti