In Concerto: 25 anni di distretto sociale
1 commento 18 agosto 2016

La cooperazione sociale 25 anni dopo la 381: modelli, risultati e prospettive: è il titolo del convegno promosso dalla cooperativa sociale L’Incontro e dal consorzio di cooperative sociali In Concertoin programma per venerdì 30 settembre 2016 a Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso.

Il convegno si propone quale luogo di riflessione sull’evoluzione della cooperazione sociale, sia a livello nazionale che circoscritta al contesto Veneto e della Castellana, seguendo due direttrici. Una prima linea intende ricostruire lo sviluppo della cooperazione sociale dal 1991 ad oggi, presentando un quadro dei risultati raggiunti, ponendo enfasi sull’impatto economico e sociale e sui modelli organizzativi. Una seconda linea vuole stimolare osservazioni critiche su possibili sviluppi della cooperazione sociale, dove strategie nuove ed innovative possono risultare utili e funzionali per diminuire il gap esistente tra bisogni sociali, sempre più dinamici e multidimensionali, e risorse disponibili, sempre più contenute e modeste.

Temi importanti, che mirano a comprendere l’entità e lo sviluppo di un fenomeno che, negli anni, non ha conosciuto solo un’espansione quantitativa, ma anche e soprattutto qualitativa, diversificandosi per settori d’intervento, attività svolte e tipologia d’utenza. Nonostante sia rimasta immutata la finalità sociale quale pilastro e mission della cooperazione sociale, oggi la sua identità non può dirsi la stessa; ne è un esempio il sempre maggior numero di cooperative sociali a connotazione imprenditoriale.

Oltre alla presenza delle maggiori autorità del territorio e del fondatore della storica cooperativa sociale L’Incontro, Bruno Pozzobon, durante il convegno si alterneranno approfondimenti di scenario, impatto economico e sociale, modelli organizzativi (Carlo BorzagaLa cooperazione sociale oggi: dimensioni, caratteristiche, problemi e prospettive“, Sara DepedriLa cooperazione sociale in Veneto: l’impatto economico e sociale“, Silvia Sacchetti  “Il modello di In Concerto: un caso di governance innovativa“), e una tavola rotonda su possibilità di sviluppo e scenari futuri, con la presenza, tra gli altri, di Giuseppe Guerini (presidente di Federsolidarietà) e Luigi Bobba (sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali).

imm1

commenti
22/08/2016 09:55 Stefano chiandetti
Ci sarò. Un saluto a Bruno pozzo Bon e a germano Tonetto. Ciao Stefano chiandetti Confcooperative udine