Gli strumenti finanziari alla luce della riforma del terzo settore
0 commenti 19 ottobre 2018

Ospitiamo sul numero 10 della rivista Impresa Sociale un’approfondimento di Guido Cisternino (responsabile del Servizio Terzo Settore ed Economia Civile presso UBI Banca) sugli strumenti finanziari e la finanza sociale alla luce della riforma del terzo settore.

Il tema della finanza per rispondere ai bisogni sociali è più che mai attuale e al centro del dibattito pubblico e delle politiche nazionali, in quanto può sostenere la capacità di investire in innovazione sociale. In un contesto caratterizzato dalla contrazione strutturale delle risorse pubbliche e da forti cambiamenti sociali in atto, le imprese sociali e le organizzazioni di terzo settore hanno bisogno di strumenti innovativi per rispondere alle sfide che hanno di fronte; e proprio da una più stretta collaborazione tra finanza e sociale possono derivare grandi potenzialità a supporto del processo di ammodernamento delle politiche sociali e dello sviluppo economico del nostro Paese.

Se alla recente riforma del terzo settore va riconosciuta una portata storica, in quanto grazie a questo impianto normativo il terzo settore diventa, di fatto, un soggetto riconosciuto dalla legge, l’introduzione dei Titoli di Solidarietà (art. 77, d.lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore) rappresenta un importante segnale in quanto, per la prima volta, la finanza sociale entra formalmente nel sistema giuridico italiano ovvero nel “codice genetico” del terzo settore. 

La riforma riconosce ed incentiva, quindi, quella finanza che può diventare “strumento del bene comune”, in grado di favorire gli investimenti in progetti capaci di produrre e sostenere impatto e azioni in favore dei più deboli o più in generale ricadute sociali positive. La presenza di una sezione apposita nell’ambito del Codice del Terzo Settore testimonia di fatto il superamento di una visione che definiva come “strumentale” la relazione tra la finanza e impresa sociale, tenendola per troppo tempo distinta.

Buona lettura!

Tutte le immagini del numero 10 della rivista Impresa Sociale sono state realizzate da Dale Crosby Close

commenti